Treviso vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

Le pagelle di Treviso vs Olimpia Milano: Messina dice 7 su 7 nel 2021, LeDay gioca l’ennesima partita perfetta in LBA

Moraschini 6 – Tutto quello che gli è riuscito con il Bayern non funziona a Treviso. Ovvero il tiro da 3. 4 punti con 0/3 dall’arco, ma anche 5 rimbalzi.

LeDay 8 – 24 punti, 9/9 dal campo e 7 rimbalzi con 5/5 dalla lunetta. 33 di valutazione in 28’. Perfetto. Torna in vetta per la corsa al titolo di mvp della stagione.

Delaney 6.5 – Non brilla per volontà, ma in fin dei conti lascia il segno: 12 punti, 7/7 ai liberi, 8 falli subiti, 4 rimbalzi e 4 assist.

Cinciarini 6 – Nel finale risponde presente con due ottime difese.

Punter 6 – Gara da dimenticare, tecnico compreso, poi nel momento chiave del match regala una tripla e una stoppata.

Biligha 7 – 2 punti e 2 rimbalzi in 11’ con la solita stoppata da highlights.

Moretti sv

Rodriguez 7 – Ottimo momento di forma, confermato anche a Treviso: 16 punti con 4/9 da 3, 4 rimbalzi e 5 assist.

Micov 6 – Rientro prezioso, anche se la forma è lontana. 4 punti.

Datome 6 – 6 punti con 2/2 dall’arco e 4 rimbalzi. 21’ dignitosi.

Tarczewski 6 – Treviso c’è nel pitturato, e lui come spesso accade parte bene, ma si perde alla distanza per colpa dei falli. 11 punti e 0 rimbalzi. 

Coach Messina 6 – Momento non brillantissimo in LBA visto il momento chiave in Europa, ma la squadra continua comunque a vincere. 11 giocatori utilizzati, solo Moretti sotto i 10’. Nel 2021 otto vittorie su otto.

20 thoughts on “Treviso vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. La meccanica del tiro da tre di Moraschini è troppo complessa per essere redditizia, un pò come Ale Gentile che non ha fluidità in quel tiro: non avranno mai buone percentuali da tre nel lungo periodo. LeDay in LBA è un rullo compressore, non ha cali, è sempre focused. Biligha un pò deludente, da lui in LBA ci si aspetta di più, ma forse presumo troppo dal suo reale valore. Tarcisio sembra essere di più sul pezzo e in LBA tanto basta

  2. Biligha 7… mah, se leggesse il blog, come pacca sulla spalla ci starebbe… ha preso due rimbalzi, Tarczewski 0. in 27 minuti i due centri hanno totalizzato 2 rimbalzi, Le Day ha lavorato per loro e, come sempre, in maniera eccezionale su entrambi i lati del campo. Se avessimo soldi da parte, potremmo prendere Greg Monroe, che si è separato dal Khimki, per quest’anno lo tesseriamo solo per la LBA dove fa coppia con Tarczewski e ci permette di preservare Hines e far riposare Le Day risparmiandogli minuti da 5. poi l’anno prossimo fa la dolce metà di Hines anche in Eurolega e salutiamo il volenteroso, simpatico ma scarso Tarczewski. Ho il timore che lo prenda la virtus, creando un divario sotto canestro davvero pesante.

    1. Ma che divario creerebbe la Virtus? A parte che per far giocare Monroe in LBA devi tener fuori un altro straniero, a parte che Hines lo si sta risparmiando già ora (ha disputato solo 9 partite a 20 minuti di media) senza bisogno di andare a comprare un altro centro, ma ci si rende conto che con questa batteria di lunghi abbiamo vinto la Supercoppa, abbiamo vinto i 2 scontri diretti disputati finora vs. la Virtus, stiamo dominando in LBA, stiamo disputando un’ottima Eurolega? Dobbiamo far riposare pure Le Day?? E quanti ne dobbiamo far riposare in LBA??

      1. Se la Virtus Bologna dovesse prendere veramente Monroe, stai tranquillo che un posto glielo trova…

  3. un commento anche su moretti, il nostro sv permanente. abbiamo poche occasioni di vederlo in campo, per questo in passato ho anche criticato messina, che mi pareva sottosutilizzarlo, ma ora mi è evidente che sia il giocatore ad essere inadatto al sistema Olimpia e forse al basket di alto livello. Prendiamo Michael Roll: non ha il talento di Jordan (Michael), ma nemmeno quello del nostro buon Punter, è però un giocatore che quando è in campo lo senti e lo vedi lavorare, applicarsi con dedizione e dannazione. lavora, pensa a tutto quello che deve fare, in attacco come in difesa, sembra di sentirlo mentre ripete nella sua testa le istruzioni per i giochi, i movimenti difensivi, mentre si convince di potercela fare, di riuscire a tenere l’avversario, di farcela ad uscire bene da quel blocco e liberarsi per un tiro. che poi a volte entra, a volte non entra, pazienza. ma Roll è applicazione, dedizione al sistema, abnegazione. e molto probabilmente Roll è così intenso anche in allenamento. ecco nei minuti in cui ho visto moretti in campo non ho mai avuto la sensazione che abbia un briciolo di quella dedizione, dell’umiltà necessaria e neppure della voglia necessaria per esser parte di un sistema piuttosto complesso e sicuramente estremamente esigente come quello dell’attuale Olimpia. Moretti secondo me è irrevocabilmente non da Olimpia, non ha il talento (non quello di Doncic, ma manco quello di suo padre, che a 21 anni aveva 17 punti di media in seria A ed è divenuto un grande giocatore), non ha la testa e pare proprio che non abbia nemmeno la voglia.
    poi sicuramente mi sbaglio e scoprirò fra 2 mesi che messina sta costruendo con lui il prossimo capolavoro di una stagione fino ad ora davvero ben riuscita. speriamo.

    1. io comunque la gestione di Moretti continuo a non capirla: se non ti fidi a farlo giocare a quasi 23 anni (mica 16) contro Treviso (che con tutto il rispetto non è il cska) allora vuol dire che hai proprio toppato a prenderlo
      tanto vale portarsi sempre un ragazzino delle giovanili

  4. Tarcisio e Biliga non sufficienti … dai … i veri centri sono altra cosa … e alla lunga spero che non si debba pagare la mancanza di un 5 lungo … al momento LeDay sta coprendo la cosa … e Hines sta facendo gli straordinari ma oggi sono stati imbarazzanti … Mekowulu (17 punti ) li ha ridicolizzati …

  5. Mi sono convinto ormai da un po’ che Milano con il Chacho in campo ha un discreto gioco offensivo dove la palla circola velocemente e con la variante di avere oltre ai classici tiri degli esterni anche un sufficiente numero di palloni per i centri o per Leday in post. Quando in campo c’è Delaney è tutta un’altra musica purtroppo. palla lenta , pochissima circolazione, centri che vedono 0 palle ed il tutto si risolve solo e sempre con l’individualità dei presenti in campo. una volta è la forzatura di KP un’altra è la sua penetrazione cercando un tiro in sospensione tante volte fuori equilibrio, etc etc. E’ chiaro che Malcom non è un play puro ma una combo più in grado di realizzare che di creare , ma ripeto di gioco di squadra secondo me con lui in campo ce n’è poco.

    1. Però Delaney difende seriamente, a differenza del Chacho il quale per ovvi motivi perde qualcosa nella metacampo difensiva. E quando ti sbatti in difesa, poi inevitabilmente puoi essere meno lucido in attacco; ma quando Delaney inizia ad essere meno lucido ecco che appunto entra il Chacho che, se può giocare solo 20 minuti, è devastante per le difese avversarie. Lo scorso anno di minuti doveva giocarne 30, dato che Mack era impresentabile, e da lì poi derivavano le nostre difficoltà.
      Delaney comunque mi sembra sempre non al top fisicamente, se non erro l’aveva anche scritto su Instagram lui stesso non tantissimo tempo fa.
      Delaney/Chacho ritengo siano complementari l’uno con l’altro, ad inizio stagione lo stesso Chacho aveva espresso parere positivissimo circa l’arrivo di Delaney.

      Sugli arbitraggi preferisco tacere: faccio solamente notare che il Chacho fino a 3 partite fa era a ZERO liberi tirati in stagione.

    2. Con il Chacho il gioco è “discreto” con Delaney è l’opposto, la squadra risolve con le forzature… Se uno non sapesse com’è la classifica, leggendo questo commento direbbe che Milano è a metà classifica in LBA e nella metà bassa in Euroleague, con percentuali di tiro oscene. Ovviamente la realtà è molto diversa…

      1. Se uno leggesse il tuo messaggio penserebbe che l’Olimpia è prima in LBA e quarta in Eurolega per merito di Delaney e non per il gruppo plasmato da Messina. Ovviamente la realtà è molto diversa…

  6. No, solo tu puoi interpretarlo così perché ti sei seccato che ho sottolineato i toni catastrofisti del tuo messaggio. Tu hai scritto che l’Olimpia è al massimo “discreta” come gioco quando c’è in campo il Chacho e ancora molto peggio quando gioca Delaney. La realtà è completamente diversa ovviamente, come testimoniano risultati e classifiche. L’Olimpia sta giocando una grande stagione, a prescindere da quanto giochi meglio col Chacho o peggio con Delaney. Pensare che l’attacco di Milano sia al massimo “discreto” se c’è in campo il Chacho significa non vedere le partite e i risultati.

    1. Figurati se mi sono seccato per il tuo commento, tu hai la tua visione sul gioco da noi espresso io la mia. Punto. Al contrario di te, io aspetterei fine stagione per esprimere un giudizio. In Italia siamo primi in un campionato dove noi stiamo confermando il nostro valore e la nostra superiorità sulle altre, ne più ne meno, mentre in Eurolega stiamo andando bene oltre le più rosee aspettative e speriamo di confermare questo trend.

      1. Scusa ma sei tu ad aver espresso il giudizio che col Chacho l’attacco è solo discreto, secondo te, con Delaney ancora peggio che discreto (insufficiente? Scarso?), e lo hai fatto oggi, non hai aspettato fine stagione. E oggi l’Olimpia ha il terzo miglior attacco dell’Euroleague per punti segnati e il primo in assoluto per % di triple segnate: immagino concorderai che con 20 partite su cui basare la statistica, l’idea che sia una questione di “forzature” non sia molto realistica e tu abbia forse esagerato significativamente con il giudizio sul momento della squadra. Tu pensi che si giochi meglio senza Delaney in campo? Ok, rispettabilissimo, ci sono partite in cui posso anche essere d’accordo. Il resto non è compatibile con i risultati attuali.

      2. Per me con Rodriguez in regia la squadra si esprime meglio rispetto a quella con Delaney in campo e le statistiche che hai citato riguardano la squadra nel suo complesso; e poi in alcune partite, specialmente in Italia, Delaney sembra svogliato e irritante. In ogni caso non cambio il mio giudizio perché tu la pensi diversamente e cerchiamo di andare oltre senza intestardirci se abbiamo giudizi diversi. Pazienza.

      3. Non siamo in un tribunale dove dobbiamo far valere le nostre ragioni..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

LBA Serie A Round#17 | L'Olimpia Milano, il vuoto, quindi la Dinamo Sassari

Si è appena conclusa la diciassettesima giornata di LBA Serie A UnipolSai. Seconda di ritorno. Dietro all’Olimpia Milano solo la Dinamo
Olimpia Milano post Cremona

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano vs Brescia
Messina: Non è facile trovare sempre le energie, positivo il rientro di Micov

Le parole del coach biancorosso, dopo la vittoria in volata al Palaverde

Chiudi