L’Olimpia fa e disfa, ma trova lo spunto finale e batte lo Zalgiris

Fabio Cavagnera 19

I biancorossi vanno a +20, si fanno riprendere e piazzano le giocate vincenti negli ultimo cinque minuti per tornare al successo europeo

Avanti di 20 a metà del terzo quarto ed in completo controllo del match, l’Olimpia Milano si addormenta e permette allo Zalgiris Kaunas di ritornare fino alla parità, prima di svegliarsi in tempo per trovare la volata vincente (98-92) e tornare al successo in Eurolega. La coppia Punter-LeDay è quella del primo importante allungo, poi nel finale, oltre ad un paio di ottime giocate dell’ex Virtus, sono i più esperti Rodriguez e (soprattutto) un gran Delaney a mettere i canestri decisivi per portare a casa una vittoria fondamentale. Trovando anche qualche giocata importante in difesa. 

Olimpia Milano vs Zalgiris | La partita

L’ex LeDay è l’uomo dell’ottimo avvio biancorosso (9 punti e 12-5 al 3’), però il timeout chiamato da Schiller scuote la squadra lituana. Gli ospiti iniziano a correre, Lauvergne e Vasturia vanno con successo in contropiede e la partita si gira, nonostante le urla di Messina nella sospensione richiesta. Jokubaitis firma il sorpasso ed il mini allungo (21-25 al 10’), ma l’AX rientra con il giusto ritmo nel secondo periodo. La difesa tiene i lituani a due punti in 5’ e dall’altra parte ci sono un ottimo Punter, il ‘solito’ ex di giornata e qualche lampo di Shields per dare una prima botta al match (46-33 al 18’).

Le triple entrano con regolarità (7/8 nel secondo quarto) e servono per annullare il tentativo di rimonta ospite prima dell’intervallo lungo, poi un grande inizio di ripresa firmato Punter (8 punti in 2 minuti) vale un nuovo massimo vantaggio sul 62-42 al 23’. Sembra finita, ma Milano si spegne improvvisamente e lo Zalgiris trova il giusto ritmo con un quintetto piccolo: già tornato a -9 prima dell’ultimo intervallo con Jokubaitis, l’avvio di quarto periodo è un incubo, con Lekavicius a imperversare e firmare un’incredibile parità a quota 77. Ma i biancorossi si ritrovano in tempo e, con l’esperienza di Rodriguez, (soprattutto) Delaney e Hines scacciano i fantasmi e riportano l’Olimpia al successo europeo.

Olimpia Milano vs Zalgiris | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-ZALGIRIS KAUNAS 98-92 (21-25, 52-40, 73-64)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

La squadra di Messina tornerà in campo domenica pomeriggio (ore 16) nella gara di campionato contro l’Umana Venezia, sempre al Mediolanum Forum, poi andrà giovedì a Tel Aviv (ore 20.05) per la prossima gara di Eurolega contro il Maccabi. 

Olimpia Milano vs Zalgiris | La diretta del match

Olimpia Milano vs Zalgiris | Le armi di Messina

Si possono dire mille cose di Cska-Zalgiris di tre giorni fa, ma in fin dei conti i moscoviti hanno portato il risultato a casa con due triple per parte, e in isolamento, di Will Clyburn e Mike James.

Poi certo, esiste un processo per arrivare al raccolto, e la squadra di Dimitris Itoudis ci ha messo anche circolazione di palla e energia difensiva, che è quanto mancato a Milano contro la Stella Rossa. 

In tal senso, in EuroLeague, molta differenza Olimpia Milano la ottiene dalle zone rosse di tiro di Gigi Datome e Shavon Shields, capaci di colpire nelle terre di nessuno e produrre con continuità dal lato debole, allargando nettamente il campo.

Le parole di Ettore Messina

Ma il capitano di Italbasket non sarà della sfida, i minuti di Malcolm Delaney e Kevin Punter saranno da comprendere, Riccardo Moraschini allargherà le rotazioni, ma serve partire da una certezza: l’Olimpia non è in condizione, e l’attacco ha bisogno di correre, dunque di difesa.

Qui le armi ci sono tutte. Kyle Hines e Zach LeDay sono in grado di seguire lungo l’arco la batteria di tiratori lituana, e Kaleb Tarczewski ha una dimensione “sopra il ferro” che i vari Hayes, Jankunas, Geben, Rubit e Lauvergne non hanno. Bloccare e rollare fronte al canestro possono essere arma proficua, ma Kaleb deve tornare ai livelli della scorsa stagione.

Una buona energia, e tenuta a rimbalzo, possono scatenare in campo aperto il Chacho in regia e gente come Micov, Punter, Roll, Delaney, Shields e Brooks, che tende a punire più lo spazio libero che arrivare al ferro.

Olimpia Milano vs Zalgiris | Le armi di Schiller

E’ il solito Zalgiris, con talento in diminuzione stagione dopo stagione, ma in grado di ripercorrere le orme lasciate da Sarunas Jasikevicius. Schiller d’altronde ha formazione USA, dunque movimento costante e spaziature come parola d’ordine.

In questo contesto, il coach austriaco ha già confessato di voler prendere ispirazione dal piano gara della Stella Rossa: energia, collasso nel pitturato in difesa e attacco in uno contro uno in attacco.

Le parole dell’ex Zach LeDay

Gli uomini, per il secondo obiettivo, ci sono, e portano il nome di Thomas Walkup, Luka Lekavicius e anche Rokas Jokubaitis. E di fronte, oggi, abbiamo Delaney, Punter e il Chacho sempre in difficoltà se attaccati.

La produzione di assist dei tre (4.8, 2.8 e 3.3 rispettivamente) racconta di una capacità di aprire il campo e colpire con i vari Grigonis, Milaknis e Hayes, con Lauvergne e Rubit a dare dimensione interna.

I due saranno poi decisivi sugli aiuti difensivi e nel comandare a rimbalzo, il vero campo di battaglia più della gara di mercoledì sera con la Stella Rossa.

Guardando i quintetti più utilizzati da Schiller, netta preferenza per Walkup in regia con Vasturia al fianco, quindi Grigonis, Lauvergne e Hayes.

I precedenti

Lo Zalgiris ha perso tre delle ultime quattro gare, giocando male solo a Tel Aviv contro il Maccabi. Nella storia di EuroLeague il bilancio è di 8-4 a favore dei lituani, 3-3 al Forum.

L’11 ottobre 2019 85-81 il finale con 17 punti del Chacho con 6 assist, 14 di Jeff Brooks e 13 di Vlado Micov.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
orlandoilrosso
orlandoilrosso
13 giorni fa

Speriamo in una buona partita, concentrati e duri sul perimetro per dare respiro ai lunghi. Solo così quest’ultimi potranno esprimersi al meglio. La strada è ancora lunga e dobbiamo fare emergere la forza del collettivo, solo così potremmo arrivare dove da tempo manchiamo, le premesse ci sono tutte. Dai forza, esprimiamo il nostro basket.

Jack 80
Jack 80
13 giorni fa

Inutile illudersi, siamo da 15 esimo posto in euroleague.

Fra84
Fra84
13 giorni fa

Credo che Milano si accoppi molto meglio con una squadra come lo Zalgiris, con uno schema di gioco ben preciso e quadrato, piuttosto che con una squadra come la Stella Rossa difficilmente decifrabile e con giocatori di grande talento che se in giornata sono difficilmente arginabili. Lo Zalgiris, se cosi possiamo dirlo, gioca un basket più “leggibile” e con schemi ben definiti : hanno poco tiro da fuori e meno talento, fatta eccezione di Gregonis che sta tirando con percentuali altissime. Ma sono molto solidi. Se almeno un paio tra i nostri grandi giocatori offensivi sono in giornata (Delaney, Rodriguez,… Leggi il resto »

Tom Sawyer
Tom Sawyer
13 giorni fa

Si Fra, condivido la tua lettura.
Che non significa vincere facile, quando mai, ma avere un piano partita più chiaro si.

Andrea
Andrea
12 giorni fa

Jack, non essere così pessimista, sulla carta siamo da 5/8 posto, e ai play-off incontreremo una delle prime 4. Qualsiasi altro risultato, dal 9 posto in giù, avrà solo un colpevole…

Jack 80
Jack 80
12 giorni fa

Andrea, concordo con te , ovvio che la palla al piede sia l’allenatore, se avessimo Trinchieri saremmo da F4

Hollywood Party
Hollywood Party
12 giorni fa

Quello che mi aspetto stasera è una partita anzi una vittoria che possa infondere fiducia, ben giocata iniziando da una difesa tosta. Una sconfitta sarebbe davvero distruttiva per il progetto perchè a Milano il tutto e subito è la religione e come ci si esalta per una vittoria così ci si deprime per una sconfitta.

Fra84
Fra84
12 giorni fa

@ Tom Sawyer e tutti gli amici appassionati :
Appuntamento qui per debrief tra un paio d ore!
Forza Olimpia!

Aluto
Aluto
12 giorni fa

Comperare subito jakubaitis!!! A qualunque prezzo

palmasco
palmasco
12 giorni fa

Forza Olimpia!

marcoolimpia
marcoolimpia
12 giorni fa

Sogno prima, incubo più e infine sospiro di sollievo. Nella stessa partita la Milano che vorrebbe essere, quella che non ha ancora trovato la quadra, e quella fatta da giocatori di grande esperienza e spessore. Bene alcune cose, male altre. Difesa e % in attacco sono andate di pari passo: un caso? Direi di no. Le triple in questi frangenti sono state tante ma per come costruite potevano anche essere di più. Chacho che mette 5 grandi min finali vs 3 quarti e mezzo disastrosi a dir poco. Nei primi 3q ogni suo ingresso era break per loro. Delaney e… Leggi il resto »

Tom Sawyer
Tom Sawyer
12 giorni fa

Beh che dire? Forza Olimpia, innanzitutto!
Ancora una partita giocata male, quindi è chiaro che sono in fase calante di condizione, la pausa non ha giovato secondo me alla testa più che alle gambe, ma anche fisicamente mi sembrano un po’ giù.
Difesa irriconoscibile e anche qua la testa e le gambe contano più del talento.
Talento che ci ha permesso di vincere.
Non è l’Olimpia che voglio vedere ma sono sicuro che presto tornerà quella di qualche settimana fa.
Nel frattempo soffro e mi godo la vittoria come un tifoso dovrebbe fare.
Forza Olimpia!

Sc74
Sc74
12 giorni fa

Zalgiris difende da Dio ( E senza sempre cambio-sistematico, casualmente)

OTTIMA E QUOTO LA PERFETTA ANALISI DI MARCOOLIMPIA

Grazie Punter e Leday

Confermo,così non si va nelle F8

Fra84
Fra84
12 giorni fa

@ Tom, e tutti Questa partita conferma quello che penso : contro squadre organizzate, di sistema, equilibrate , secondo me siamo inferiori a pochi, pochissimi. Da Final Four. Conto squadre di talento , che giocano fuori dai giochi e con isolamenti, soffriamo il doppio. Squadre come Stella Rossa , Maccabi (wilbekin ne fa 30 con noi), Efes… ecco con loro secondo me perdiamo spesso. Con chi gioca un basket organizato, invece, come Zalgiris, Real tanto per citarne alcune, ecco con loro vinciamo. Altro esempio : lo Zenit vinciamo, il Khimki con Shved che tira da 8 metri nok so…. un… Leggi il resto »

Doc63
Doc63
12 giorni fa

Vittoria importantissima. Per ripartire. Speriamo nel rientro di Datome. Abbiamo un problema Tarczewski enorme. Si vuole puntare ai PO e seconde dover essere più ambiziosi dobbiamo andare sul mercato free agent NBA e prendere un centro.

marcoolimpia
marcoolimpia
12 giorni fa

Piccolo ot: guardate gli ultimi 30″ di Valencia maccabi….

Stefano
Stefano
12 giorni fa

Buonasera a tutti! Difesa preoccupante, incassa sempre un mare di punti. In particolare sul perimetro le cose sembrano non cambiare mai, cambi difensivi in eccesso, difficoltà nel reagire al pick and roll e tenere il primo passo delle guardie avversarie. Un incubo che si ripete, anche se in modo diverso, da più stagioni

Biancorossodasempre
Biancorossodasempre
12 giorni fa

Fotografia perfetta di Cavagnera. Però mi ha preoccupato l’aspetto fisico, noi non siamo quasi mai andati in contropiede, dopo i recuperi abbiamo provato e una volta recuperati dai difensori abbiamo giocato la palla ai 24 secondi mentre loro invece ne hanno messi un po’ in campo aperto. Questo significa che avevano più gambe.

Di.Me.
Di.Me.
12 giorni fa

Importante e’ che ieri sera, quando ci hanno rio Preso, non abbiamo mollato e abbiamo vinto. Non una cosa banale. Giochiamo male? A me il secondo quarto e parte del terzo sono piaciuti. Anche gli ultimi minuti, in fondo: un po’ di sana sofferenza ma poi i valiri di squadra (difesa) e quelli individuali (Delaney) han fatto khandifferenza. Questo mi sembra buono. Final four? Quindicesimo posto? Non credo ne’ all’una ne’ all’altra ipotesi. Soffriamo in difesa sulle guardie avversarie? Ci sta, viste le caratteristiche dei nostri piccoli. Ma dentro siamo solidi. Io non la vedo cosi’ schifosa, questa squadra. Certo:… Leggi il resto »

Next Post

Ettore Messina: Hines decisivo, Punter e Delaney stanno crescendo

Ettore Messina commenta il successo di Olimpia Milano sullo Zalgiris Kaunas: Il tema non era recuperare in attacco, ma recuperare in difesa
Ettore Messina Zalgiris

Subscribe US Now

19
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: