Olimpia Milano vs Treviso | In campo alle ore 17. Fuori Hines?

Palla a due alle ore 17 per Olimpia Milano vs Treviso, seconda giornata di LBA Serie A. Il turnover di Messima colpirà Hines?

Palla a due alle ore 17 per Olimpia Milano vs Treviso, seconda giornata di LBA Serie A. Davide Moretti grande ex, ma soprattutto biancorossi in campo a sole 48 ore dalla gara di Monaco di Baviera.

Olimpia Milano, le ultime dalle sedi

Milano è rientrata sabato mattina da Monaco dopo la battaglia di 45 minuti vinta contro il Bayern, una partita soprattutto molto fisica. Ovviamente saranno ancora assenti Kevin Punter e Vlado Micov. Nelle ore precedenti l’impegno verrà scelto il terzo straniero da preservare.

Quali scelte per Ettore Messina? Sicuramente non è stata una serata dura, quella di Monaco, per Tarczewski e LeDay, entrambi ben più bisognosi di Hines di vedere il campo. Difficile invece colpire un reparto esterno già privo di Punter e Micov.

Treviso Basket, le ultime dalle sedi

La De’ Longhi nella prima giornata ha sorpreso Trento, ma resta squadra in cerca di punti salvezza.

Poche parole, tanti fatti. Come sempre. Treviso ha affrontato l’emergenza Covid-19 senza gridare al mondo certezze o timori, costruendo immediatamente la base in una stagione incerta per l’intero movimento.

Ripartita da certezze dirigenziali, Andrea Gracis, e tecniche, Max Menetti, ha dragato il mercato di A2 anticipando i tempi di costruzione del roster 2020-2021. Un gruppo dinamico, veloce, da transizione vertiginosa, certamente risicato all’osso e dunque passibile di crollo al primo soffio di vento contrario.

Certo, sul reparto esterni la scelta è ampia. Palla in mano a DeWayne Russell: piccolo, funambolico, uomo da contropiede ed isolamento, capace di letture importanti in assistenza sopra il ferro.

Da valutare in regìà a medio-lungo termine, ma certamente le presenze di David Logan, e soprattutto Matteo Imbrò, garantiscono interpretazioni diverse del ritmo gara a Max Menetti.

Al suo fianco, il reale pericolo, Tyler Cheese. Giocatore di talento il rookie da Akron, 196 centimetri prorompenti in guardia per la LBA, ma anche un tiro altalenante e un impatto in Supercoppa a dir poco problematico (e voci di rottura dentro lo spogliatoio).

Ma, come detto, Treviso ha saputo soprattutto portare a casa i due nomi pesanti del mercato di Serie A2. In primo luogo, Jeffrey Carroll di Bergamo. Ala piccola da 18+6 nella serie cadetta, 13+5 in Supercoppa: un purista del ruolo, capace di segnare e difendere, con un tiro da migliorare ma anche una esplosività perfetta nell’abbinata in transizione con Russell.

Quindi, Christian Mekowulu. Semplicemente dominante con Orzinuovi, con 16 punti, 12 rimbalzi (primo assoluto) e quasi 2 stoppate (secondo) ad allacciata di scarpe. L’impatto in Supercoppa è stato positivo, ma la fisicità di LBA sarà test importante, soprattutto per il suo movimento in post basso.

A completare il tutto due italiani di affidamento, un Nikola Akele in rampa di lancio e un Matteo Chillo che ha saputo ritagliarsi minuti nello scorso campionato.

Così proprio Matteo Chillo: «Dopo una settimana di lavoro che è venuta in seguito al bell’esordio che abbiamo fatto con Trento al Palaverde, giochiamo contro i primi della classe, la squadra che a quanto dicono tutti almeno è la grande favorita del torneo». 

«Quindi sarà una partita dove, come si dice di solito, non abbiamo nulla da perdere, quello che è certo è che dobbiamo scendere in campo sfrontati e giocarci tutto quello che abbiamo in una sfida sicuramente stimolante per noi. Milano deve far vedere la sua forza e confermare le aspettative, noi scendere in campo a testa alta e dare il massimo».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Dodo
Dodo
1 mese fa

Ovviamente un buon allanatore oggi escluderebbe hines e terrebbe comunque a riposo delaney, reduce da un un’infortunio, dando grande spazio a cincia e Moretti…farà così anche il messia?

Next Post

Leo Turrini: Lo sport può convivere con il Covid-19?

«La bolla NBA non è replicabile per il nostro calcio. Non in serie A, figuriamoci per le categorie inferiori o per le discipline meno ricche»
Coronavirus

Subscribe US Now

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: