Reggiana vs Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Fabio Cavagnera 4

Gran partita ‘silenziosa’ di LeDay, ma arrivano risposte buone da quasi tutta la formazione di Ettore Messina

Punter 6.5 – Molto bene su Taylor dietro, in attacco si prende meno responsabilità del solito. Poi quel problema alla coscia, sperando non sia nulla di grave.

LeDay 7 – Segna 17 punti molto silenziosi, con 11/11 dalla lunetta e anche 6 rimbalzi. Aaron White a chi? 

Moretti sv – Una palla persa ad inizio secondo quarto, subito in panchina. Non entra più fino agli ultimi secondi del match.

Moraschini 5.5 – Tanti minuti da play. Difende, ma non trova la mano al tiro e perde un paio di palloni. 

Roll 5.5 – Inizio difficile, cresce nel secondo quarto. Mette la tripla che chiude definitivamente i conti, però deve trovare più precisione al tiro. 

Rodriguez 6 – Il primo tempo è davvero negativo, poi entra in campo il vero Chacho ed è uno dei protagonisti del successo, con i suoi 9 assist. Anche se chiude con 1/9 dal campo.

Biligha sv – Entra in campo a partita ampiamente decisa. Il tempo di piazzare una gran stoppata.

Cinciarini sv – Pochi minuti per il capitano biancorosso

Shields 7 – Partita di grande sostanza per l’ex Baskonia sui due lati del campo: 14 punti, 6 rimbalzi e 3 assist.

Brooks 6 – Lavora bene in difesa, in attacco segna due dei tre tiri presi.

Hines 7 – Solita grande prova per l’ex Cska, crescendo nella ripresa, dove è protagonista del parziale decisivo. 12 punti, 7 rimbalzi e tanta difesa per lui. 

Datome 7 – Sua la raffica nel finale di primo tempo per dare un primo slancio ai biancorossi, nella ripresa meno preciso al tiro, ma comunque prezioso. 

Coach Messina 7 – La squadra cresce nella ripresa, stringendo le maglie difensive, anche con qualche quintetto inedito. Poche perse (7 alla fine, ma erano 2 finché la partita era in bilico), minuti equilibrati (solo Shields oltre i 25 minuti), pur decidendo di dare poco spazio al trio Cinciarini-Moretti-Biligha.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
GAE
GAE
23 giorni fa

Come sempre Biligha 2 minuti Moretti 4 minuti Cinciarini 6 minuti..in una partita dove mancavano Tarczewski e Delaney i loro sostituti (Biligha e Cinciarini) giocano appena 8 minuti in 2..se questo è il trend per le prossime partite di LBA a febbraio i vari Datome Hines Rodriguez e Micov avranno la lingua da fuori..un film già visto l’anno scorso..poi perché concedere 15 minuti a un giocatore come Brooks che in attacco è impalpabile da ormai 3 anni…forse perché a differenza degli altri italiani ha un cognome straniero??

orlandoilrosso
orlandoilrosso
22 giorni fa
Reply to  GAE

Perché difende come coach comanda

GAE
GAE
22 giorni fa
Reply to  orlandoilrosso

Infatti il basket non è solo difesa..lo dovresti sapere visto che ti ritieni un intenditore..

Biancorossodasempre
Biancorossodasempre
22 giorni fa

Però esiste una piccola “questione italiani”. Ieri ho visto molto bene Datome, forse il vero MVP, qualcosa di Brooks e Moraschini (ma forse lo dico più per simpatia) e gli altri praticamente non hanno toccato il campo. Avanti di 20, forse si poteva azzardare qualche minuto italiano, che danni potevano mai fare sti ragazzi? E se sono così disastrosi cosa fanno lì ? Moretti e Biligha possono diventare preziosi in una stagione così lunga.

Next Post

Antimo Martino: Peccato per quel possesso a fine primo tempo

Antimo Martino commenta così il ko in Reggiana vs Olimpia Milano: Milano ha dimostrato la sua forza, la sua profondità, la sua energia

Subscribe US Now

4
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: