Gioia Olimpia: Virtus ko, la Supercoppa 2020 è biancorossa

I biancorossi comandano per tutti i 40 minuti la finale della Segafredo Arena, pur sofferendo nella ripresa, e portano a casa il trofeo

Festa Olimpia a casa Virtus. I biancorossi si portano a Milano la Supercoppa 2020, espugnando il campo dei bianconeri nella finale (75-68) e lanciando un primo segnale alla grande rivale della stagione. La squadra di Messina, che deve rinunciare dopo pochi minuti a Micov per un infortunio, resta al comando praticamente per tutti i 40 minuti, raggiunge anche il +14 e resiste ai tentativi di rimonta bianconeri nel corso della ripresa, facendo nuovamente leva sulla difesa. E sul talento di Gigi Datome, al suo primo grande lampo di classe in maglia AX Armani Exchange. Per vincere un trofeo.

Olimpia Milano vs Virtus | La partita

Messina non cambia le scelte e lascia fuori ancora Roll, Shields e LeDay, come già accaduto in semifinale. La partita inizia con un Punter caldo e con i biancorossi avanti, però con il problema al gomito che esclude prestissimo Micov dalla contesa. L’AX reagisce al problema e prosegue a comandare il confronto, grazie soprattutto alla difesa e nonostante qualche difficoltà vicino a canestro contro Gamble. Quando Delaney piazza due triple, il distacco sale in doppia cifra (31-20 al 14’) e sale fino al +14, con sei punti in fila di Datome. Per chiudere un primo tempo sempre in controllo.

L’avvio di ripresa è molto confuso, tanti errori da ambo le parti, sia su buoni tiri che con palle perse banali: ad uscirne meglio sono i padroni di casa, soprattutto con le giocate di Alibegovic. Così le V Nere tornano a -6 (51-45 al 26’) ed il pubblico della Segafredo Arena (2.037 presenti) inizia a farsi un po’ sentire. Ed i decibel salgono, perché Milano non fa mai canestro e la Virtus ne approfitta per riaprire del tutto il match (53-51 al 30’). L’Olimpia reagisce in avvio di quarto periodo, con cinque punti in fila di Punter, ma spreca più di un’occasione per spaccare nuovamente il match e si va verso la volata finale. Ed entra in scena Datome: tripla e canestro e, poi Rodiguez manda tutti a casa. 

Olimpia Milano vs Virtus | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-SEGAFREDO BOLOGNA 75-68 (21-16, 45-33, 53-51)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

La squadra di Ettore Messina inizierà il campionato domenica prossima, alle ore 17.10, sul campo della Unahotels Reggio Emilia (a Bologna), mentre la prima di Eurolega è in programma venerdì 2 ottobre alle ore 20.30 sul parquet del Bayern Monaco

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Biancorossodasempre
Biancorossodasempre
1 mese fa

Bella vittoria , finalmente ho visto l’impronta di Messina. Speriamo di non pagare questi sforzi di settembre , onestamente li vedo troppo pimpanti per essere ancora a questo punto

orlandoilrosso
orlandoilrosso
1 mese fa

Volli volli fortissimamente volli

Marco
Marco
1 mese fa

Bene la vittoria per morale e convinzione che acquisiamo.
Bene perchè i margini di Milano sono ancora amplissimi, a cominciare dalla gestione con poco giro palla del secondo tempo. Ma se già cosi battiamo gli autoscudettatti 2020 che il core l’hanno mantenuto, tutto resta in mano a coach e giocatori per far esplodere tutto il potenziale. E poiché sembriamo una squadra con forte etica del lavoro le premesse per sperare ci sono tutte.

Plauso a Cincia per minuti di qualità eccelsa.

Marco de Mattia
Marco de Mattia
1 mese fa

Eh ma Gigi e’ un bollito e il suo acquisto un errore tremebondo…poi ragazzi questi bianconeri son veramente dei gobbi, capisco perchè Baraldi si possa permettere di fare dichiarazioni da querela come nulla fosse, basta vedere cosa sia consentito a Milos “CR7” Teodosic, che può offendere le mamme degli arbitri tanto la gara la finisce, mentre Tarcisio viene letteralmente defenestrato in volo dal pitturato e fischiano fallo a favore dei gobbi virtussini…mah, sono veramente soddisfatto stasera, perché s’è vinto (con tante cose da mettere a posto, beninteso), nonostante un weekend in cui s’é dovuto combattere cose veramente particolari. Poi se… Leggi il resto »

Mr. Tate
Mr. Tate
1 mese fa

Difesa impressionante, davvero. Oggi l’impressione è che Bologna avesse il triplo delle motivazioni di Milano e ha cercato di massacrare l’attacco dell’Olimpia, con discreti risultati. Mai dietro di un punto, in trasferta, contro una squadra che ha notevoli mezzi. Speriamo bene, i segnali per ora sono ottimi.

Ale88
Ale88
1 mese fa

Grandissima prova di solidità nonostante la solita sbandata di inizio terzo quarto! Partita sempre in controllo contro un’ottima squadra!
Forza ragazzi! Le premesse sono buone, fateci sognare!!!

trackback
Olimpia Milano vs Virtus | Le pagelle della finale di Supercoppa 2020
1 mese fa

[…] Gioia Olimpia: Virtus ko, la Supercoppa 2020 è biancorossa […]

orlandoilrosso
orlandoilrosso
1 mese fa

Bello quando hai in squadra Hines dono dell’ubiquità, Datome sempre al posto giusto Tarcisio da qui non si passa Punter ti tengo anche Teodosic, Cincia sempre pronto Delaney gioco sul dolore Morasca non mollo El chacho fantasista e ballerino, Tutti disposti chiappe a terra a seguire i dettamidel coreografo della difesa The Coach Ettore

trackback
E Uno... A casa loro... - RealOlimpiaMilano
29 giorni fa

[…] Uno… A casa loro, nella loro arena senza anima e senza storia. C’è gusto per le tante parole dette (solo da loro), per le tante lamentele (solo loro), per […]

Next Post

Gigi Datome: Tre difese pazzesche ci hanno dato grande fiducia

Gigi Datome, mvp morale delle Final Four di Supercoppa: Abbiamo davanti grandi obiettivi, ma godiamoci questa Coppa oggi

Subscribe US Now

9
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: