Un semplice giudizio sul roster Olimpia Milano | Sergio Rodriguez

Il nostro giudizio su Sergio Rodriguez con punti di forza e possibili criticità del leader biancorosso

Proseguiamo il nostro viaggio nel roster dell’Olimpia Milano per la stagione 2020/21, mentre la squadra di Ettore Messina è già da un po’ di giorni al lavoro in palestra. Dopo aver analizzato i punti di forza e le possibili criticità di Kevin Punter, Zach LeDay, Davide Moretti, Vlado Micov, Riccardo Moraschini e Michael Roll, oggi tocca ad uno dei leader dello spogliatoio: Sergio Rodriguez.

Olimpia Milano roster | Cosa può dare Sergio Rodriguez

Talento e leadership. Il ‘Chacho’ è la guida della formazione biancorossa: l’ha dimostrato lo scorso anno ed avrà lo stesso ruolo quest’anno, seppur con qualche aiuto in più dai compagni. Un playmaker vero, in grado di costruire per se stesso e soprattutto per i compagni di squadra.

Killer instinct. Quando arrivano i momenti decisivi delle partite, il playmaker spagnolo fa spesso la scelta giusta al momento giusto. Qualche volta trovando in autonomia il canestro, altre volte trovando l’uomo libero (come accaduto ad esempio con Micov a Valencia) per il miglior tiro possibile.

I tiri liberi. È praticamente una macchina dalla lunetta, non sbaglia quasi mai, soprattutto quando il pallone scotta di più. Dare la palla in mano a lui nei finali punto a punto, quando gli avversari cercano il fallo sistematico per recuperare, è una garanzia di successo.

Olimpia Milano roster | Le criticità per Sergio Rodriguez

Un anno in più. Rodriguez non è più giovanissimo e l’età ovviamente avanza, anche se non ha mostrato grandi problemi su questo tema nella passata stagione. Dovrà però essere meno utilizzato (almeno in LBA) per non farlo arrivare stanco nella fase decisiva dell’annata.

Difesa. Non è mai stato un suo particolare punto di forza e, con il passare degli anni, la fatica si fa un po’ sentire. Dovrà essere inserito in un sistema difensivo di squadra, dove lui possa essere protetto dai compagni, per poi ripagarli con le sue magie dall’altra parte del campo. 

5 2 votes
Article Rating

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
GAE
GAE
1 mese fa

Un campione e non c’è altro da aggiungere se non la speranza che il Messia lo sappia preservare senza doverlo spremere troppo

Next Post

Malcolm Delaney: Sono qui per vincere l'EuroLeague. Con il Chacho possibilità illimitate

E' il grande giorno di Malcolm Delaney e Zach LeDay. I due giocatori saranno presentati alle ore 14 all'Hotel Armani in casa Olimpia Milano

Subscribe US Now

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: