Salvatore Trainotti per ROM: Vi racconto Shavon Shields

ROM intervista Salvatore Trainotti: Cosa ha visto Messina in Shavon Shields? Le qualità tecniche, ma anche la sua attitudine ad essere parte di un sistema

ROM intervista Salvatore Trainotti, GM dell’Aquila Trento e volto di Italbasket, per raccontare Shavon Shields, nuovo acquisto di Olimpia Milano. Tanti gli spunti interessanti sul nuovo volto di Ettore Messina:

SUL SUO ARRIVO A TRENTO

Siamo sul finire della stagione 2016-2017. Da tempo, valutando un roster con la formula di allora, il 4+3 (solo stranieri, ndr), eravamo su Shavon Shields, anche per il fatto di essere comunitario. Si era ben distinto a Portsmouth (Invitational Tournament, ndr), quindi in Germania, a Francoforte. Giocava da “4” allora, ma per noi era un “3”. Era un nostro obiettivo di mercato per la stagione successiva, ma arrivarono gli infortuni di Filippo Baldi Rossi e Devyn Marble. Fortuna volle che Francoforte fosse salva ma fuori dai playoff: lo ottenemmo in prestito, poi pagammo il buyout e firmò con noi un biennale

SULLA SUA SCELTA DI RESTARE A TRENTO

Nella sua ultima stagione con noi l’avvio non fu straordinario, e la squadra uscì dall’EuroCup. A quel punto, dall’estero, arrivarono alcune offerte. Ne parlammo, ma lui fu chiaro: “resto qui”. Voleva chiudere quel percorso, sapendo che era la cosa più corretta per la sua crescita di giocatore. Spesso i giocatori stranieri possono vedere una realtà come Trento come una tappa di passaggio, hanno fretta di arrivare, ma per lui era qualcosa di diverso.  Era convinto che si potesse arrivare in fondo in campionato. Aveva ragione

SULLO SHAVON SHIELDS GIOCATORE

Chiaramente quel che colpisce sono le sue potenzialità. Non potevamo ipotizzare la sua crescita reale, ma ha saputo bruciare le tappe grazie alla sua professionalità. E’ un team player, uno che in allenamento “ci dà”, ha sempre una parola per i compagni e grande rispetto per i suoi coach. E’ propositivo, e va sempre in campo per vincere. Sempre.

SULL’OLIMPIA MILANO

Credo che il suo percorso sia stato quello giusto. Francoforte, quindi Trento, infine Baskonia come rampa verso Milano. In Spagna ha fatto un ulteriore step, ora è un giocatore di riferimento. Cosa ha visto Messina in lui? Le qualità tecniche ovviamente, ma anche la sua attitudine ad essere parte di un sistema

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Next Post

UFFICIALE - Amedeo Della Valle trova casa in Spagna: è di Gran Canaria

L'esterno italiano ha firmato il contratto con la squadra spagnola e sarà rivale di Trento in Eurocup
Amedeo Della Valle

Subscribe US Now

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: