Arturas Gudaitis | I pro e i contro di un possibile addio

Alessandro Maggi 33

Giorni di duro lavoro per Arturas Gudaitis, in vista della prossima stagione. Ma quale sarà il suo futuro? Analisi dei pro, dei contro, e della trattativa

Giorni di duro lavoro per Arturas Gudaitis, in vista della prossima stagione. Ma quale sarà il futuro del centro lituano? E’ la domanda che resterà aperta anche dopo questo articolo, ma proviamo un attimo a fare ordine.

La situazione

Gudaitis ha ancora un anno di contratto con l’Olimpia Milano, visto che nel 2018 aveva firmato un rinnovo triennale con la società biancorossa. 

L’accordo scadrà nel giugno 2021, anche se per quest’estate c’è un’escape in caso di offerta NBA.

E’ emersa poi la notizia su un escape anche per questa sessione di mercato. Situazione a dir poco nebulosa, la notizia spinta dalla sua agenzia nelle scorse settimane parla di interessamento di Real Madrid e Zenit.

La squadra di Pablo Laso, abbastanza ferma sul mercato essendo ancora in gioco, ha nel ruolo i contratti in essere di Jordan Mickey e Walter Tavares, e ha comunque rinnovato Trey Thompkins.

Più in divenire lo Zenit, con il ds Marko Popovic ad ammettere un timido interesse.

Arturas Gudaitis, perché deve restare

In primo luogo per il talento. Arturas Gudaitis sino all’infortunio di Las Palmas era uno dei migliori centri in assoluto di EuroLeague, per impatto e fatturato.

Kaleb Tarczewski è cresciuto esponenzialmente, Kyle Hines è una leggenda europea, Paul Biligha può dare minuti di impegno e dedizione, ma un Gudaitis al 100% resta miglior riferimento offensivo, e stoppatore degno di nota in difesa.

Insomma, Arturas Gudaitis resta potenzialmente il miglior centro agli ordini di Ettore Messina.

Arturas Gudaitis, perché può andare

Quattro centri oggi raccontano di un reparto affollato. E un reparto affollato garantisce sì risorse, ma può generare malumori. E un giocatore che a settembre ci arriverà con 27 gare in 19 mesi può soffrire lo scarso minutaggio a disposizione.

Per recuperare serve essere utilizzato insomma, e oggi Arturas Gudaitis è il giocatore più indietro di “condizione di campo” rispetto ai compagni di reparto. Dunque quello che potrebbe passare più minuti in panchina, o in tribuna.

Ci sono poi i rapporti. Ettore Messina ha scommesso su Kaleb Tarczewski, crede in Paul Biligha (che è in quota italiani, aspetto non da poco in LBA) e ha voluto fortemente Kyle Hines. Può bastare?

5 3 votes
Article Rating

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

33 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Biancorossodasempre
Biancorossodasempre
18 giorni fa

Abbiamo capito tutti bene che Messina non lo vede. Ha provato a dargli minuti nello spot 4 ma non è il suo ruolo. Quindi ha preso Hines e confermato Kaleb. Biligha ovviamente a parte per motivi di tesseramento.

orlandoilrosso
orlandoilrosso
18 giorni fa

Mi risulta che Gudaitis stesso non si vede per n motivi, nel futuro Olimpia e che la decisione passa da lui, il suo agente per ragioni economiche, vorrebbe che fosse dismesso dalla società, ma credo che Messina non si presterà a questo gioco. Certo avere un giocatore insoddisfatto non serve a nessuno, vedremo chi cederà per primo o se questa discordia potrà essere ricomposta per il bene della squadra come penso tutti speriamo

Alessandro
Alessandro
18 giorni fa

Io non ho alcun dubbio sul fatto che se ne andra`. A prescindere dai rapport con Messina, 4 centri (per molti versi simili) sono senza senso (tecnico e economico).
Cio che secondo me e`stato gestito male, e`l avere firmato Hines prima di avere congedato Gouda. Sapendo che a Milano “e`di troppo”….il coltello dalla parte del manico (economicamente) ce lo ha chi se lo prende. Altro che buy out. A me sta cosa pare evidente…

Luca Paris
18 giorni fa

Mi sembra che simili siano soltanto Kyle e Biligha, categoria pivot- bonsai… Il problema è il solito: la tendenza a commettere falli di Kaleb. Rischi di trovarti a marcare gente come Tavares con difensori 20cm (ed oltre) più piccoli… Coperta corta (che in Europa paghi).

Francesco Mordeglia
Francesco Mordeglia
18 giorni fa

Non per fare il saccente ma su quattro centri tre sono difensori più o meno puri. Non credo sia concepibile perdere Gudaitis anche solo per questo. Pure Scola, che poteva giocare da 5 tecnico e maestro di movimenti sotto canestro, è andato via. Non possiamo perdere Arturas e restare senza gioco interno.

Mac
Mac
18 giorni fa

io al contrario non vedo problemi ad avere 4 centri, anzi li terrei tutti, più rotazione in LBA ed Eurolega a seconda degli avversari.

Biligha ovviamente avrebbe minuti in LBA, ma nessuno in EL (per quanto bravo non è il suo livello). Quindi in pratica avremmo 3 centri per EL che sono necessari.

Alessandro
Alessandro
18 giorni fa

Mi spiego meglio. 4 centri simili, nel senso che sono tutti e 4 molto interni, senza tiro da fuori. E che molto difficilmente possono giocare insieme (si, si, lo so la cosa delle due torri dello scorso anno..pero`vorrei sapere per quanti minuti insieme , nel corso della stagione, sono stati proposti. Non ho cronometrato, ma seconso me molto pochi). @ Mac: non vedi il problema a avere 4 centri? Certo potremmo avere anche 4 paymaker, a sto punto. Ma c e un problema anche economico. Personalmente avrei dirottato il costo di uno dei 4 (va be di uno dei 3)… Leggi il resto »

Dodo
Dodo
18 giorni fa

Affrontare l’eurolaegue con un solo giocatore sopra i 2.03 cm è follia pura , spero che l’allenatore o il presidente operativo se ne rendano conto, altrimenti sarebbero entrambi da licenziamento in tronco…

Tex Willer
Tex Willer
18 giorni fa

Alessandro, tu dici: 4 centri sono troppi, quindi via Gudaitis….
Il problema è che Biligha per ovvi motivi non può giocare in euroleague, Hines è bravo ma ha 33 anni ed è alto solo 1.98, quindi ci rimane il solo Tarcisio per affrontare squadre che dispongono di almeno 3/4 giocatori sopra i 2.10…vedi un po’ tu…

Fabio
Fabio
18 giorni fa

Mandare via Gudaitis significa, in caso di indisponibilità di Tarcisio, dover affrontare le altre squadre con un centro di 33 anni che ,per quanto bravo, è alto solo 1.98 ….
le conclusioni potete trarle voi stessi…

Alessandro
Alessandro
18 giorni fa

@ Tex e Fabio: allora , se il coach la pensa come voi…non bisognava prendere Hines.

Se si fa male Tarcisio…ok..e se si fa male Delaney? Giochiamo con un 34 enne come unico regista? Ancora peggio.

Per me, 4 centri puti sono uno spreco. E sono pronto a scommettere che Gouda se ne va. Qcn ci mette 5 euro? 😉

orlandoilrosso
orlandoilrosso
18 giorni fa

E secondo voi a prescindere dalle scelte di Datome, perché Messina sta aspettando per concludere con un quattro puro? Forse perché in caso di abbandono da parte di Gudaitis vuole un lungo con gioco interno di stazza, con lo slittamento del calendario NBA a complicare tutto e il rischio di farsi scappare sia Gill (preferibile) sia LeDay

Marco
Marco
18 giorni fa

Guda deve rimanere. E’ forte, può iniziare a mettere minuti importanti in campionato e pian piano recuperarne in eurolega, dove hines minuti da 4 li può pure fare, anche un giro di riposo se necessario, pagando molto meno dazio delle due torri guda-tarc in difesa su 4 piu mobili.

Dodo
Dodo
18 giorni fa

Appunto Alessandro, il problema sono i giocatori troppo avanti con gli anni, vedi Rodriguez e Hines, che non andavano presi .
Niente scommessa di 5 € sulla partenza di Gudaitis , anche io sono convinto che parta (27 anni sono troppo pochi per piacere a Messina), piuttosto sono disposto a scommetterne 5000 che entro 2 mesi dall’inizio della stagione saremo costretti a tornare sul mercato per il 4 centro , che non sarà certamente più all’altezza di Gudaitis ( vedi Barak o quell’altro sloveno di cui non ricordo neanche il nome).

Di.Me.
Di.Me.
18 giorni fa

Quattro centri sono un lusso necessario.
Impossibile affrontare EL con un solo “lungo” vero. Certo: poi e’ difficile trovare spazio per tutti ma ci si deve provare.

Tex Willer
Tex Willer
18 giorni fa

Di.me finalmente uno che dice cose sensate…
Comunque 4 centri sono solo sulla carta: Biligha infatti non metterà piede in campo in euroleague,e in campionato ,conoscendo Messina, farà al max 10-12 minuti ogni tanto…

GAE
GAE
18 giorni fa

4 centri con 2 impegni logoranti e ravvicinati come sono l’Eurolega e il campionato italiano sono essenziali e in ogni caso se va via Gudaitis per scelta sua o per scelta del Messia l’acquisto di Hines perde importanza..Gudaitis senza il consenso del Messia non può andare via quindi va recuperato sia fisicamente sia nel rapporto con il Messia..abbiamo pagato Nedovic per 2 anni senza quasi mai giocare non vedo perché Gudaitis non possa avete un’altra chance..in Eurolega devono giocare Tarczewski Gudaitis e Hines e in campionato Biligha visto che ce lo siamo tenuto e quello che ha giocato meno tra… Leggi il resto »

Last edited 18 giorni fa by GAE
Di.Me.
Di.Me.
17 giorni fa

Qualsiasi contributo finisce con: tanto Messina di qui – tanto Medsina di la.
Allora che parliamo a fare di quel giocatore o di quell’altro?
Cerchiamo di ragionare sugli acquisti e le cessioni, senza fare troppe congetture sul coach! Altrimenti possiamo anche scrivere che compriamo LeBron James e lo utilizziamo per portare le borse, visto che e’ muscoloso….

Dario della Vedova
Dario della Vedova
17 giorni fa

Sono quasi 4 mesi che siamo fermi. Con Messina avrà sicuramente parlato e sinceramente non mi aspetto sorprese. Quelli che dovevano lasciare l ‘ OLIMPIA, lo hanno già fatto. E poi è l ‘ unico giocatore che per recuperare la condizione fisica e mentale pre-infortunio ha bisogno di giocare tantissimo, campionato italiano compreso.

salmarin
salmarin
17 giorni fa

Per quanto mi riguarda 4 centri non sono poi un gran lusso, basterà che se ne fermi uno per trovarci corti. Poi un po’ di sana competizione non fa male.

Dodo
Dodo
17 giorni fa

“TUTTE LE CASTRONERIE DEL MESSIA ” 10puntata
l’acquisto di KEIFER SYKES….
secondo ( il primo fu quello di MACK)patetico e goffo tentativo di rimediare, questa volta a stagione in corso , al siluramento del grande Mike James…
altro play , altri soldi ( tanti, di Armani…),altra immensa castroneria….con l’unico risultato…0 TITULI (grande MOU ) !!!
P.S. certo che sbagliare 2 play in una sola stagione è proprio da …Messia !!!

Antoine Carr
Antoine Carr
17 giorni fa

Basta parlare male dell’allenatore,certo di sbagli ne ha fatti tanti ma…probabilmente è mal consigliato dal presidente operativo…

Lorenzo
Lorenzo
17 giorni fa

Lasciar andar via o cedere Arturas rappresenterebbe una colossale idiozia per molteplici ragiorni: 1: è vero che Tarcisio è migliorato ma rimane un giocatore tendenzialmente molto falloso: e cosa succederebbe quando arriva a 4 o 5 falli e ti trovi a dover fronteggiare Tavarez e centri simili con due pivot che non superano i 2 metri?? usiamo il rialzo per le scarpe??? 2. Arturas è stato, fino a prima dell’infortunio, uno dei migliori centri di tutta Europa, con ulteriori ampi margini di miglioramento: poi ha avuto l’infortunio e la fase di lento recupero, certo, ma “rottamare” un giocatore di simili… Leggi il resto »

GAE
GAE
17 giorni fa

@AntoineCarr stupenda la tua ironia 😂😂😂 ah vero secondo alcuni anche questo è un mio alias quindi mi sto complimentando da solo 😂😂😂😂

GAE
GAE
17 giorni fa

@Dodo condivido la tua 10° puntata..cmq non usare la citazione del grande Mourinho (0 titoli) perché l’ho già usata io e poi ti scambiano per me 😂😂😂 ah no l’hanno già fatto 😂😂😂

Dodo
Dodo
17 giorni fa

Lorenzo ti denuncio per plagio : hai scritto esattamente quello che stavo per scrivere io !!!
Comunque complimenti, sottoscrivo in toto , solo un folle potrebbe liberarsi di Arturas…

Erik92
Erik92
17 giorni fa

Arturas forever!

Gia
Gia
17 giorni fa

Da tenere tutta la vita! l’anno scorso é stato un anno profondamente negativo, ma Arturas aveva dimostrato cuore olimpia e un buon talento e perderlo sarebbe assurdo. Biligha non é esattamente un centro da Eurolega e come hanno detto in tanti se Tarcisio salta un paio di partite in 5 a dare il cambio a Hines e su avversari di 216 cm chi ci mettiamo, Cinciarini? perdere Gudaitis no, per favore, magari pagandolo pure per andarsene come successo con un certo Mi… hem con uno dei piú forti esterni di Eurolega. prendi i soldi e vattene… e magari poi dopo… Leggi il resto »

Gia
Gia
17 giorni fa

Unica opzione sensata per mollare Gudaitis sarebbe ottenere un ricco buyout da qualcuno e puntare tutto (pure i soldi per datome…) per prendere Shengelia, che ha un repertorio di movimenti vicino a canestro notevolissimo e poi pure lontano da canestro, e sa passare la palla e tira da tre, eccetera. però non accadrà mai, temo.

GAE
GAE
17 giorni fa

Esatto @Gia il Messia ci ha insegnato come si fa a pagare quelli fortissimi per andarsene e poi paghiamo buyout per prendere quelli a fine carriera..tanto i soldi mica li mette lui 😂😂😂 purtroppo qualcuno non vuole vedere ciò che è sotto gli occhi di tutti

Last edited 17 giorni fa by GAE
Iellini
Iellini
17 giorni fa

Già Gae quello che dite è giusto al 100 % ma mi sembra perfino inutile ribadirlo : senza Gudaitis la stagione termina prima di cominciare…

Iellini
Iellini
17 giorni fa

IELLINI CIOÈ IO NON SCRIVO PIU COMMENTI FINO ALL”INIZIO DELLA STAGIONE. TROVO SCORRETTISSIMO QUINDI USARE IL MIO NICK NAME PER METTERMI IN BOCCA PAROLE CHE NON HO DETTO. QUINDI CHI HA SCRITTO L’ ULTIMO COMMENTO CAMBI NOME PERCHÉ ALTRIMENTI SIAMO NELLA GIUNGLA. GRAZIE

trackback

[…] Il mercato dell’Olimpia Milano è concentrato sulla situazione di Gigi Datome, per il quale domani potrebbe essere la giornata decisiva. Tuttavia, resta sempre da definire la posizione di Arturas Gudaitis: il lituano ha il contratto per la prossima stagione, però ci sono quattro centri nel roster biancorosso. E non è da escludere una possibile partenza. […]

Next Post

Werther Pedrazzi: Massimo Zanetti mi pare mal consigliato

Il grande Werther Pedrazzi: Quando Bologna attacca Milano, deve sapere tutto il pregresso, perchè il tifoso Virtus non fischierà mai Ettore Messina

Subscribe US Now

33
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: