Serie A: si temono 40 milioni di euro di perdite

L’analisi fatta dalle squadre di LBA e riportata da ‘La Stampa’ sulla situazione economica, nel caso il campionato non dovesse ripartire

Ogni giorno che passa pare sempre più lontana l’ipotesi di ripartire. Anche se i numeri sui contagi stanno dando qualche flebile risposta positiva negli ultimi due giorni, si accumulano sempre più problemi per un’ipotetica ripartenza della Serie A.

La fuga di molti stranieri (con o senza permesso del proprio club), le restrizioni agli spostamenti sempre più stringenti nel mondo ed una pandemia che ormai ha toccato praticamente tutto il mondo rendono complicato il pensiero ad un ritorno in campo a breve/medio termine.

Allora le società di LBA stanno iniziando a fare i conti, per capire cosa accadrà se non ci saranno le condizioni per ripartire e la stagione 2019/20 sarà già terminata, con mesi di anticipo sulle tempistiche previste. Ovviamente ci sarà da valutare l’aspetto sportivo, in particolare su promozioni e retrocessioni, ma quello che preme più di tutti è l’aspetto economico.

Secondo quanto riportato da La Stampa, il buco complessivo potrebbe arrivare fino a circa 40 milioni di euro. Questa cifra pesantissima sarebbe la perdita se non si giocasse più, ma servirebbe rispettare tutti i contratti e le scadenze, senza avere aiuti finanziari. Una situazione probabilmente insostenibile per il sistema basket, con numerose società così a rischio. Per questo, il tavolo della Legabasket sta studiando delle possibili soluzioni (dal taglio degli stipendi durante l’inattività, passando per altri aggiustamenti) per cercare di rendere la situazione il meno pesante possibile.

One thought on “Serie A: si temono 40 milioni di euro di perdite

  1. Ci vorrebbe un mago per sistemare le cose o paperon de’ paperoni che regala solsi a societa’ e giocatori.
    Opzioni entrambe inesistenti.
    Come ha scritto U.Fo. ieri in un commento: mi sa che salta il banco, anche per il prossimo anno….

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Ettore Messina: L'attaccante che non si sforza in difesa in una squadra vera dura poco

Ettore Messina e le Regole: Nelle squadre dove questo non accade, perché l’egoista segnerà dei canestri importanti, quelli che sgobbano si sentono fessi
Olimpia Milano vs Brindisi

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Stefano Michelini
Stefano Michelini: Ripartire? Difficile. Lo scudetto alla Virtus? Possibile

Stefano Michelini dà la sua visione a il Resto del Carlino: Lo scudetto alla V Nera solo se condiviso da...

Chiudi