L’Olimpia regge un tempo, poi l’Efes se ne va: Istanbul resta tabù

La squadra biancorossa gioca alla pari per i primi 20 minuti, poi i turchi scappano nel terzo periodo e controllano fino alla fine

Non basta un ottimo tempo per dare all’Olimpia Milano la chance di lottare fino alla fine sul campo dell’Anadolu Efes Istsnbul (88-68): i turchi scappano nel terzo periodo e vincono comodamente una partita comunque sempre comandata dalla formazione di casa. Il solito Larkin e la forma di Singleton sono le chiavi del successo turco, così come la difesa e la capacità di mettere a posto un po’ le cifre a rimbalzo offensivo, dopo il dominio milanese nei primi quindici minuti.

I biancorossi pagano una giornata negativa al tiro, soprattutto con Micov e Scola, poi esce il maggiore talento di una squadra costruita per vincere la massima competizione continentale, nonostante le assenze di Micic e Dunston. La nota positiva arriva nuovamente da un Arturas Gudaitis in grande crescita e dominante nel primo tempo, prima di pagare probabilmente un po’ di stanchezza. Ed arriva così la quattordicesima sconfitta su 14 partite in casa Efes.

Efes vs Olimpia Milano | La partita

Sykes e Nedovic in quintetto per i biancorossi, che lavorano bene a rimbalzo in attacco ma perdono alcuni palloni su disattenzioni e lanciano il contropiede dei padroni di casa. L’ingresso della coppia Rodriguez-Gudaitis porta solidità in attacco, però dall’altra parte c’è un Singleton inarrestabile, tra canestri e lavoro in difesa. L’AX potrebbe andare avanti, ma sbaglia triple aperte (così come gli avversari), e l’ex Barcellona ne approfitta per tentare un mini allungo (29-23 al 16’), prima del finale firmato Larkin, con cui i padroni di casa raggiungono il massimo vantaggio all’intervallo lungo sul +9. 

L’Efes trova anche la doppia cifra di vantaggio con una tripla del proprio fuoriclasse, in avvio di ripresa, mentre i biancorossi costruiscono dei buoni tiri con Scola, ma non li mandano a bersaglio. Larkin trova con continuità anche Pleiss vicino a canestro ed il +16 è già un’ipoteca sul match. Gudaits e Nedovic provano a riportare vicino la squadra di Messina, però i canestri da fuori non entrano  e Sanli piazza una tripla ’spezza gambe’ sulla sirena del terzo quarto. A mettere definitivamente la parola fine al match ci pensa il +20 del solito Larkin. E l’Efes controlla fino alla fine. 

Efes vs Olimpia Milano | Il tabellino

ANADOLU EFES ISTANBUL-AX ARMANI EXCHANGE MILANO 88-68 (16-15, 42-33, 65-49)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

Altre due trasferte in settimana per i biancorossi: giovedì la sfida sul campo del Maccabi Tel Aviv (ore 20.05), mentre domenica ci sarà lo scontro diretto per il terzo posto in campionato, contro la Germani Brescia (ore 20.45)

0 0 vote
Article Rating

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

29 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Marco
Marco
6 mesi fa

Indicazioni alterne. Bene nedo oltre a guda e bene come siamo stati in campo 18min.
O poi se non metti tiri aperti con loro ciao. Hanno fenomeni e giocano bene.
Da rivedere i vecchietti stasera, ma almeno han riposato

Anonymous
Anonymous
6 mesi fa

Capirai che novità, loro hanno vinto in ciabatte noi arranchiamo as usual, niente di nuovo, non si cresce mai ma proprio mai.

Mr. Tate
6 mesi fa

Il verdetto è che l’Olimpia non riesce a giocarsela fuori casa contro la squadra più forte del continente se tira col 30% da 3. Fra le altre notizie, l’acqua è bagnata e d’estate fa caldo.

orlandoilrosso
orlandoilrosso
6 mesi fa

Può essere che io abbia visto un’altra partita rispetto all’anonimo qui sopra mi è sembrato che ai piedi l’Efes avesse le ali non le ciabatte. Nel terzo quarto, approfittando dell’assenza dei nostri migliori difensori nel ruolo, ha acceso Singleton che l’ha messa alla grande. Poi Larkin ha acceso i retrorazzi ed è diventato un rebus insolubile per chiunque fosse chiamato ad affrontarlo, (chiunque vale per tutti i giocatori presenti in Europa sui campi di basket) Paragonare la squadra e l’impegno profuso quest’anno alla squadra che in passato mollava è non solo ingeneroso ma anche un po’ becero. Abbiamo fatto il… Leggi il resto »

Anonymous
Anonymous
6 mesi fa
Reply to  orlandoilrosso

Tranquillo Orlando nei prossimi giorni mi creo un Nick appena capisco come funziona così non saró più anonimo….ammesso e non concesso che basti avere un Nick name per non esserlo quà sopra 😉 riguardo le ciabatte che nomini…..vorrei ricordarti che loro hanno giocato metà 3 quarto e tutto il 4 quarto con le loro seconde linee…. poi che loro siano più freschi e hanno le ali non ci sono dubbi in merito…ciao Orlando

Iellini
Iellini
6 mesi fa

Caro Anonimo è molto semplice. Io faccio cosi: scrivo un commento lo rileggo per vedere se ci sono degli errori e poi lo rileggo ancora per vedere se non scrivo delle “imprecisioni” (uso un eufemismo) e poi sotto metto il nome dove s’è scritto nome ..segui i miei consigli e vedrai che se la puoi fare. In merito al tuo commento alla fine del primo tempo se hai controllato lo scoreboard Larkin, Singleton e Simon avevano giocato quasi tutti i primi 20 minuti, pochissimi cambi per Ataman, questo per dire quanto temeva l’Olimpia,alla fine Larkin ha giocato 34 minuti. Penso,… Leggi il resto »

U. Fo.
U. Fo.
6 mesi fa

Efes e’ stata finalista lo scorso anno ed e’ in testa quest’anno. Perdere a casa loro ci sta, eccome. E stasera con qualche tiro aperto in piu’ a bersaglio magari avremmo resistito sino al trentesimo.
Bene ha fatto, secondo me, il coach a risparmiare forze in vista della gara di giovedi’. Sara’ durissima ma non e’ detto a priori che si debba perdere anche se il Maccabi, per me, e’ la sorpresa di quest’anno. Avrei detto che avrebbe fatto piu’ fatica a stare tra le prime otto e invece….

Evidentemente capisco poco di questo sport! 🙂

Tom Sawyer
Tom Sawyer
6 mesi fa

SC sta per SCilipoti.
Perché il livello sembra quello….

il giovine lebowsky
il giovine lebowsky
6 mesi fa

non avendo visto la partita (maledetti ritardi aerei) mi baso sulle asettiche cifre: abbiamo tirato dal campo 70 tiri (contro 64 dell’Efes) con il 38% da due e il 30% da tre. Con queste cifre diventa difficile battere chiunque, figuriamoci una da Final4. Positive le rotazioni di Messina, quando ha visto che non ce n’era ha fatto riposare la squadra, l’unico oltre i 20 minuti giocati è Sykes. Adesso testa al Maccabi che ha messo sotto il Barcellona, speriamo di raddrizzare le percentuali.

Stefano
Stefano
6 mesi fa

Non ho visto la partita (dove cavolo è su Eurosport player?) ma vi ringrazio perché mi avete dato notizie in parte confortanti. Ai detrattori vorrei solo ricordare che Efes è una delle squadre più forti a lìvello mondiale non solo europeo. E mancano Micic e Dunstone!

GAE
GAE
6 mesi fa

Ora si dice che la sconfitta di ieri ci poteva stare per giustificare Messina ma forse non si riesce a comprendere che tanto perderemo anche con Maccabi e Fenerbahce perché purtroppo per noi non siamo da Eurolega..poi non capisco quelli che si esaltano perché abbiamo perso solo per 3 punti con il CSKA MOSCA perché perdere per 3 punti o 20 non da punti in classifica come vincere per 1 punto o 20 porta sempre 2 punti in classifica..anche se dovessimo arrivare nei primi 8 vorrebbe dire uscire al primo turno dovendo incontrare una delle prime 4..che senso ha spremerci… Leggi il resto »

leopard
leopard
6 mesi fa
Reply to  GAE

visto che sai già tutto, le partite contro maccabi e fener nemmeno le guardo. per la partita contro brescia prevedi una sconfitta? se si, fammelo sapere. dedicherò il tempo della partita ad altro. suerte.

GAE
GAE
6 mesi fa
Reply to  leopard

Caro Leopard con Brescia vinciamo quindi puoi seguirla..suerte

Mr. Tate
6 mesi fa
Reply to  GAE

Ma tu nella tua vita privata chi sei? La tua filosofia è “just win baby”, e va bene. Quindi tu nella tua vita cosa fai? Sei il CEO di una multinazionale, padre di figli che si sono laureati col massimo dei voti e dedichi i tuoi fine settimana ad aiutare i poveri? Se sì, ok. Se no, come concili il fatto che secondo la tua filosofia dovresti considerarti un fallito? Se per te partecipare e ottenere risultati ragionevoli non conta nulla perché non hai vinto, come concili il tuo spirito con la tua esistenza quotidiana? Oppure i tuoi standard filosofici… Leggi il resto »

GAE
GAE
6 mesi fa
Reply to  Mr. Tate

Mr Tate mi dispiace smentirti ma nel mio lavoro non si vince e non si perde..si tratta di svolgere i co liti che mi vengono affidati e per cui mi pagano..pertanto il tuo paragone è assolutamente fuori luogo però ti capisco non è colpa tua..la tua difesa assidua del Messia offusca la tua obiettività 😂😂😂😂

GAE
GAE
6 mesi fa
Reply to  Mr. Tate

Svolgere i compiti*

Mr. Tate
6 mesi fa
Reply to  Mr. Tate

A posto, ora è tutto più chiaro.

Anonymous
Anonymous
6 mesi fa
Reply to  GAE

Che negatività! I punti segnati e i modi in cui si vince o si perde contano…eccome se contano. I primi perché a parità di classifica sono loro che decidono chi è dentro o fuori dai play off; i secondi perché determinano il livello di partecipazione della squadra ed emozionano il pubblico.
Se sapessi oggi che vinceremo tutte le partite nemmeno le vedrei perché è l’incertezza del gioco che piace a tutti.. per poi gioire

orlandoilrosso
orlandoilrosso
6 mesi fa

Gae ti prego!

orlandoilrosso
orlandoilrosso
6 mesi fa
Reply to  orlandoilrosso

Perché non iscrivere la squadra al torneo aziendale, così vinciamo a mani basse

il giovine lebowsky
il giovine lebowsky
6 mesi fa

@gae evidentemente la parola competere per te non ha alcun significato…. visto che non possiamo vincere tanto vale non partecipare!!! solo giocando con i più forti puoi sperare di alzare il tuo livello.

GAE
GAE
6 mesi fa

Caro Lebowsky per competere devi avere almeno un roster all’altezza e non mi pare che noi l’abbiamo..io ad qualche vittoria sporadica preferirei di gran lunga vincere il campionato dove al contrario siamo competitivi..meglio 1 titolo che 0 non ti pare?

GAE
GAE
6 mesi fa
Reply to  GAE

Mannaggia il T9..ho scritto “ad qualche” invece di scrivere “a qualche”..meglio correggere subito altrimenti il prof Palmasco detto ” Só tutto io” mi riprende 😅😅😅😅

Mr. Tate
6 mesi fa

Ci sono persone purtroppo che sfogano le loro frustrazioni nello sport, non hanno la minima idea di cosa significa sport e competizione. Non hanno la preparazione morale e culturale per capire come funziona una competizione sportiva e cosa significa agonismo, competizione, ecc. Non potranno mai comprende il valore di tuffarsi su un pallone quando sei sotto di 20 a 2 minuti dalla fine o di esultare per un gol al 90esimo anche se si sotto di 4. La cosa deprimente: ne conosco tanti e nella loro vita personale tutto chiedono a loro stessi tranne che risultati, risultati, risultati. Nella loro… Leggi il resto »

Iellini
Iellini
6 mesi fa
Reply to  Mr. Tate

Ti correggo Mr. Tate non nello sport ma nel blog le frustazioni si sfogano sui social. Scrivo una cosa pesante o irragionevole e vedo che mi rispondono quindi esisto, conto, sono importante e cosi avanti all’infinito… il contenuto sparisce e rimane solo l’ego re il bello è che ci sono degli allocchi come me che alimentano il gioco. Lo trovo fantastico. Ho pensato che con l’ironia si riuscisse a contenere questa deriva ma ho sbagliato Quindi risponderò solo ad opinioni vicine o lontane dalle mie, ma basta colludere con questo gioco sul nulla: è noiosissimo e mi porta via tempo… Leggi il resto »

GAE
GAE
6 mesi fa
Reply to  Mr. Tate

Mi dispiace Iellini ma non è assolutamente così..ovviamente io parlo per me..io.scrivo quello che penso giusto o sbagliato che sia però con la mia testa e non mi faccio influenzare da nessuno (ciò non è riferito a te ma in generale)..tanto a fine stagione saranno i risultati sportivi conseguiti sul campo a stabilire chi ci ha visto giusto e chi no..

paolo
paolo
6 mesi fa

l’obbiettivo e’arrivare tra le prime 8 mi sembra di aver capito ,e si puo’ fare,la cosa piu’ preoccupante e fastidiosa e’ l ‘alternanza tra ottime prove e prestazioni imbarazzanti ,credo sia un problema di approccio e mentalita’ e ormai meta’stagione e’ sfumata senza miglioramenti, io credo che se mai si vincesse il primo obbiettivo cioe coppa italia la stagione avrebbe una svolta positiva…certo bisogna vincerla e se milano approccia come con cantu’ la vedo difficile

il giovine lebowsky
il giovine lebowsky
6 mesi fa

@gae in LBA ogni squadra che ci affronta moltiplica le proprie forze proprio xche siamo la squadra che fa l’Eurolega!!! Batterci è un motivo di vanto, un onore, può giustificare una stagione storta. Quello che manca all’Olimpia è proprio la stabilità ad alto livello in EL, mai nelle F8 e men che meno nelle F4. Proviamo x un paio d’anni a stare tra le migliori d’Europa e vedrai subito la differenza in Italia. Questo anno può essere il primo step x crescere e arrivare nelle F8. Non siamo perfetti ne attrezzati ma proprio x questo riuscirci sarebbe più bello!

Stefano
Stefano
6 mesi fa

Caro GAE, mi sembra che su due fronti si possa ragionevolmente sperare in buoni risultati, la stagione e’ ancora tutta da fare e un po’ di fiducia, anche da parte tua, aiuterebbe. Ripeto che cambiare mentalità e creare una signora squadra comporta tempo ed errori ma è anche un grande stimolo. Quello che vorrei vedere nell’ Olimpia e’ spesso un po’ più di umiltà nell’affrontare squadre all’apparenza inferiori: insomma quel sano spirito delle squadre “di provincia” che ci provano sempre

Next Post

Ettore Messina: Non abbiamo saputo rispondere alla loro organizzazione

Ettore Messina ha commentato il ko in Anadolu vs Olimpia Milano: Il nostro livello di fisicità è questo e senza Brooks e Moraschini è ancora più dura
Ettore Messina

Subscribe US Now

29
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: