Annunci

Olimpia Milano vs Stella Rossa LIVEBLOG | I tifosi: Nedovic di seta, ma la panchina non c’è

Dopo il tracollo del Pireo, Olimpia Milano vs Stella Rossa è un’altra notte da dimenticare per la squadra di Ettore Messina. Vediamo le reazioni dei tifosi

Annunci
Read Time:7 Minute, 33 Second

Dopo il tracollo del Pireo, Olimpia Milano vs Stella Rossa è un’altra notte da dimenticare per la squadra di Ettore Messina. Vediamo le reazioni dei tifosi nel nostro dedicato LIVEBLOG.

Twitter

Commenti sul nostro Blog

DOC 63 su ROM

Se si vuole competere in EL urgono 2 innesti di livello. Considerando che in media abbiamo 2 infortunati a gara. Speriamo in un rientro veloce di Guda (a proposito se escano 4 settimane la prossima ci dovrebbe essere).
Poi dobbiamo far riposare Scola e El Chaco. Domenica possono devono andare per forza a Pesaro, ma visto che giochiamo con una squadra di A2 devono stare in panchina.

Palmasco su ROM

Non c’è dubbio che questo sia un momento di crisi per la squadra.

La sconfitta con Olympiacos e quella di stasera con la Stella Rossa, hanno molto in comune, secondo me: che nel secondo tempo ci siamo spenti, non riuscendo più a eseguire il nostro gioco, e segnando molto poco e sempre con grande difficoltà, quindi con dispendio di energie che sono mancate nel finale.
È come se le avversarie ci abbiano ormai “sgamato”: riescono ad adeguare le difese al nostro gioco e soffocarlo.
Anche stasera la chiave è stata questa: abbiamo cominciato bene, 40 punti nel primo tempo, con un sacco di tiri aperti, e tanti in più che purtroppo non sono entrati – contro la Stella Rossa che è la miglior difesa di EL.
Poi hanno capito come fare, proprio come ha fatto Olympiacos, e abbiamo segnato solo 27 punti nel secondo tempo e solo 10 nel terzo quarto.

Chiamo crisi non tanto le due ultime sconfitte – quella con l’Efes la considero tra le cose che ci stanno – ma il modo molto, molto simile con cui sono avvenute – almeno al mio sguardo.

Lo stesso Messina, nelle sue note sulla partita, riportate dal sito della squadra, segnala che abbiamo giocato troppo il p&r, e che quando ti affidi a una sola arma, è tutto molto più difficile.
Io continuo a pensare e dire che il suo gioco è molto sofisticato e complesso, richiede grande intelligenza da parte di tutti, e affiatamento – qualità che ancora visibilmente non ci sono.
Spero che vengano, ovviamente, ma spero anche che l’allenatore trovi e proponga alternative più semplici, per i momenti difficili.
Oggi tutto quel girare sulle linee esterne degli esterni, trovava la difesa avversaria sempre pronta, senza affanno, a rispondere, e somigliava quindi molto a un girare a vuoto, senza creare veri vantaggi.

Moraschini del resto non è pronto per un gioco del genere, e secondo me neanche Della Valle.
ADV ha delle grandi fiammate, partite dove è risultato decisivo, ma sempre come terminale offensivo, mai come agente della fluidità di squadra, che crea vantaggi in generale, anche per compagni che non siano lui.
Se appare altalenante nel rendimento, come di fatto è, secondo me è per questo: è rimasto il giocatore di Reggio!
Che risolve in proprio grazie alla sua classe.
Se ci riesce bene, ma se non ci riesce, non ce la fa proprio a diventare un elemento del flusso di palla della squadra.

Qui arriva quindi il discorso laterale della crisi, che ho già fatto: ci sono campioni capaci di mostrare le raffinatezze del pensiero di Messina, ma per gli altri, per il momento, sembra ancora troppo difficile.

Non è quindi una scusa, o un piagnisteo, sottolineare che in questa EuroLega, nessuno si può permettere di regalare agli avversari Gudaitis, Micov e Nedovic tutti e tre insieme.
Con l’aggravante di una serata in cui Scola ha toppato di brutto.
Roll ha fatto il possibile, ma non è Micov e non è Nedovic, e alla fine era stravolto proprio per l’impegno di dare il massimo sapendo bene di non esserlo.

A me pare che quando Messina dichiara: “bisognerà avere più pazienza, a cominciare da me stesso” – sempre sul sito in commento alla partita con Stella Rossa, dica quello che sto cercando di dire io – e spero che non venga preso come una mia presunzione.
Dice infatti che forse ha chiesto troppo e troppo presto – che altra spiegazione c’è alla frase: devo avere più pazienza?
Se non quella di capire che non tutti sono ancora pronti al suo gioco?
E quel è l’atto pratico di avere più pazienza, se non quello di fornire alla squadra giochi che siano più facili da eseguire, che siano eseguibili quando ci troviamo in emergenza vera – come adesso e, purtroppo pare, come sarà a lungo, di nuovo senza Nedovic.
Perché Nedovic è uno che sposta davvero.
Non solo le difese avversarie, creando quei vantaggi che sono peculiari del sistema Messina, ma sposta anche i risultati con le sue fiammate.
Io l’ho visto al time out massaggiarsi la coscia sinistra con la gamba stesa sul pannello pubblicitario.
E ho capito che non era per niente un buon segno.
Dalle parole di Messina, sembra che sia ancora peggio. Perché è chiaramente una ricaduta.

Merda.

Daniele su ROM

Guarda che è la terza miglior difesa di Eurolega, non la prima

U.FO su ROM

Brutta sconfitta, nella forma e nella sostanza perche’ perdere in casa con una squadra sulla carta inferiore non e’ bello. Ci tocchera’ andare a vincere a Mosca o a Istambul 

Il tema infortuni. Tutte le squadre ce li hanno pero’ il fatto che a Milano ce ne siano tanti di tipo muscolare forse non e’ un caso.
E, secondo me, il fatto di far giocare sempre gli stessi incide un po’.
Certo e’  che in una ventina di giorni siamo passati dall’apoteosi al rischio serio di sprecare anticipatamente la stagione europea. Vero che la competizione e’ ancora lunga ma certe serie negative sono diffcili da recuperare, specie se sei a ranghi ridotti…

Facebook

Onafets Inaitsirc Playoff a rischio

Alessio Giglio Ma possibile che non se ne esce.. e a dirla tutta i giocatori sono cotti e Messina è bollito ..in tutti i sensi

Anna Betta Non commento mai e forse capisco poco di basket ma giocatori come cinciarini white mack moraschini burns che cosa c entrano con l eurolega

Luca Antonietti Anna Betta proprio quando moraschini si fa trovare un pelo pronto lo si critica, così come white, si collega tutto alla tua prima frase

Riccardo Griffa Luca Antonietti Ti consiglio di guardarti la conferenza di Messina.. i dubbi sui vari Mack , White
E cricca, inizia ad averlo anche lui.. se
Solo uno di questi avesse
Dato quel qualcosa in più stasera la
Si portava a casa.. poi certo gli infortuni condizionano..

Anna Betta Moraschini in difesa scandaloso.. Ho detto tutto

Matteo Beretta Si prospetta un altro anno difficile…

Graziano Cornelli Ops…… quando manca la qualità…. lo dicevo ai tempi delle vittorie….

Luca Ambrogi Tranquilli… Tanto c’è il guru…

Christian Negri Basta con gli infortuni!! Solo.a Milano succede

Luca Purgatorio Sconfitta contro una squadra onesta come la Stella Rossa, ottima difesa e buoni giocatori niente più!! Il problema che l’Olimpia non si può permettere di giocare con al massimo 6 giocatori!

Onafets Inaitsirc Messina sbaglia come Pianigiani !! Cosa serve avere 14 giocatori ???? In Italia perché White non gioca?? Risiamo Micov dipendenti ?? O ci eravamo illusi troppo presto??

Miky Slim Senza Gudaitis, Micov e Nedovic è dura vincere queste partite, soprattutto se Mack e White continuano a fare pena. Almeno uno dei due va cambiato e ci vuole un giocatore con dei punti nelle mani.

Lorenzo Scattorin Ora però è sicuro, Dio Nedo ha i muscoli di seta, è questo il suo limite, ed è forse arrivato il momento di riflettere sul suo futuro.. lo penso con le lacrime agli occhi.

Claudio Cerasoli Calma, vedrete che quando rientra Arturo si ricomincia a vincere.
Con Gudaitis 4-0
Senza Gudaitis 3-5
Certo, partite come questa si potevano vincere anche senza di lui, ma non se poi mancano anche Micov e Nedovic.

Luigi Rumi secondo tempo ventisette punti …fine dei giochi…su nedovic …mah

About Post Author

Alessandro Maggi

alekmaggi@gmail.com Giornalista Professionista, direttore responsabile presso Be.Pi Sport, collaboratore presso Sportando, cronista per Il Giorno
Annunci

3 thoughts on “Olimpia Milano vs Stella Rossa LIVEBLOG | I tifosi: Nedovic di seta, ma la panchina non c’è

  1. Dispiace leggere giudizi così severi da parte dei tifosi a proposito di giocatori che come Vlado e Nedo danno tutto in campo. Palmasco è secondo me l’unico che traccia un’analisi accurata e forse precisa, fatte salve alcune cose che necessariamente non sappiamo. Il fatto è che abbiamo giocato una bruttissima partita contro una squadra brava ma non irresistibile. Secondo me spetta agli allenatori trovare le giuste contrarie e forse semplificare il gioco può giovare ad alcuni giocatori, ma è chiaro che è solo un passo intermedio. Io sono fiducioso che con questa squadra, magari con un innesto nel ruolo di 3/4 si possano realizzare grandi cose. Bisogna solo avere pazienza

    1. Purtroppo l’esercito dei frustrati che vive successi vicariamente perché non ne può avere di propri è sempre nutrito, sarebbe bello se non se ne mettesse in evidenza i commenti ma tant’è

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Nemanja Nedovic, lo stop è di almeno quindici giorni

Per il serbo trattasi di stiramento ai flessori della coscia sinistra. Il giocatore dovrà stare fermo almeno due settimane
Olimpia Milano vs Sassari

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: