Alessandro Gentile potrebbe fare ritorno in Italia. Secondo quanto riportato da Sportando la Virtus Bologna sarebbe interessata al giocatore.

E il colpo sarebbe clamoroso. Come Michele Vitali, Alessandro Gentile ha chiuso il rapporto con l’agente Riccardo Sbezzi negli ultimi dodici mesi, eppure come il fratello di Luca il suo destino potrebbe essere il ritorno in Italia.

La voce non ha trovato conferme particolari dagli ambienti vicini al giocatore. L’agenzia americana non rilascia commenti in merito, e anche persone vicine al giocatore negano certezze.

Ma il contatto è reale. La Virtus Bologna tratta con lo stesso Riccardo Sbezzi la risoluzione del rapporto con Pietro Aradori, destinato poi ad un biennale con la Fortitudo Bologna.

Serve quindi un altro italiano per chiudere il roster. Arturs Strautins era la scelta più comoda, ma la Pallacanestro Trieste ha risposto no forte di un contratto in essere.

Alessandro Gentile è libero di stato, reduce da una chiusura positiva dell’esperienza all’Estudiantes Madrid, e ha mostrato una buona condizione al rientro in Nazionale. E ha detto no alla Dinamo Sassari.

La volontà di dire sì alla Virtus Bologna ci sarebbe. Ma ora la palla passa nelle mani di Sasha Djordjevic e del club. Il coach serbo pare aver delineato le gerarchie della nuova squadra, Alessandro Gentile sarebbe tutto tranne che un gregario.

Chi vivrà, vedrà.

Annunci

3 Comments »

  1. Ricordiamo, per dovere di cronaca, che secondo alcune fonti attendibili, la trattativa con Bologna sarebbe al momento rallentata dal “clan” del ragazzo, che vorrebbe aspettare la fine dell’avy Italiana prima di firmare…
    Il suo solito clan, quello che avrebbe mandato via Banchi…
    La sua rovina.
    Stia lontano da noi, grazie

    (palmasco)

    • Sicuramente il suo clan non è il top,
      anche a me non piace ne il clan come lo chiami tu e tantomeno il loro modo di gestire #Ale.
      Per quanto riguarda la leggenda che sono stati loro,o cmq i fautori non materiali, a far allontare Banchi non è assolutamente vero.
      Anzi è l’opposto…queste sono delle cattive informazioni.

Rispondi